Storia

Il tennis fa il suo “ingresso” ufficialmente a Portacomaro all’inizio degli anni Novanta, quando Portacomaro, primo tra i paesi di quella che sarà poi l’Unione Collinare Monferrato Valle Versa e tra i pochi della zona, si dota di un campo da tennis che è costruito su una proprietà divenuta pubblica a seguito di un lascito testamentario. Inizialmente gestito da un piccolo gruppo di volontari, al crescere del numero di giocatori nel 1991 nasce il Tennis Club Portacomaro, che si costituisce in Associazione Sportiva e Culturale senza fini di lucro.


I Soci fondatori sono Eros Capusso, Marco Arri, Mario Margarino, Francesco Durando, Flavio Sattanino, Gianangelo Burini, Paolo Bonzano, Sandro Ferrero, Maurilio Margarino, Mario Ravizza.
Da allora l’Associazione, divenuta nel frattempo Associazione Sportiva Dilettantistica e avendo modificato il suo Statuto per soddisfare i requisiti imposti dalla Federazione Italiana Tennis, opera in Paese gestendo la struttura sportiva comunale, che si trova in Località Pollaro, con la finalità di promuovere il tennis sia tra gli abitanti di Portacomaro che tra quelli dei Paesi limitrofi. Attraverso il coinvolgimento di un numero sempre maggiore di appassionati, non solo in attività sportive ma anche di carattere conviviale e culturale, l’Associazione si adopera affinché il tennis sia fattore aggregante e di crescita soprattutto per i più giovani.

Su iniziativa del Presidente e del Consiglio Direttivo allora vigente, dal 2001 il Tennis Club Portacomaro è intestato ad Enrico Primiano, stimato portacomarese scomparso prematuramente, che tanto si impegnò nella vita sociale del Paese.

 

I Presidenti che hanno guidato il Tennis Club sono:

 

 

I commenti sono chiusi.